AdWords, Big Data, Machine Learning e PMI

Scopri perché big data e machine learning/intelligenza artificiale possono essere inutili per PMI che usano o che vogliono usare AdWords per farsi pubblicità online.

big data machine learning adwords
I big data e la machine learning non sono l’unica cosa su cui si basa AdWords.

Argomenti quali i big data ed il machine learning (oltre l’industria 4.0, ndr) anche perché sono dei trends sono molto di voga.

Non c’è dubbio che i dati e la machine learning sono essenziali per Google AdWords, però, il loro utilizzo e l’utilità reale vanno contestualizzati anche alla tipologia di attività.

Se avessi una PMI, oppure una micro attività, e se fossi intenzionato/a ad utilizzare Google AdWords per fare pubblicità su Google o su siti web, o se già la fai, devi sapere che, seppur i dati siano essenziali nel web marketing in base il contesto dell’attività possono essere meno importanti.

Se sposi la mia visione del web per le attività e/o se hai una micro, piccola o media azienda ti è indispensabile saperlo.

Più dati, più spesa pubblicitaria

La cosa necessaria, correlata ad i grandi dati (big data), la machine learning e Google AdWords, che deve sapere ogni attività che vuole fare pubblicità con AdWords, è che: più dati vuole solamente dire più spesa pubblicitaria.

la relazione diretta tra spesa pubblicitaria di AdWords, tanti dati o “big data” e machine learning infatti è subito spiegata:

  • Per far si che l’apprendimento “delle macchine” tramite machine learning sia il più affidabile possibile ci vogliono molti dati;
  • Per fare dati su AdWords servono impressioni, click sugli annunci e dati generati dal tracciamento delle conversioni;
  • Più dati generati da AdWords equivalgono ad una spesa pubblicitaria maggiore.

Anche se Google possiede molti altri dati, che li può correlare in modo anonimo, e che sono indubbiamente utili, questi dati sono troppo generici, saranno quantitativi e non qualitativi.

A questo punto potrei citare una mia frase:

Big data don’t solve single problem

Infatti, idealmente ed auspicabilmente, la pubblicità online fatta su Google AdWords e non solo, oltre ad apportare un vantaggio economico alle aziende deve soddisfare problemi o necessità delle singole persone.

In un contesto (online) dov’è sempre più importante mostrare il messaggio pubblicitario giusto, al pubblico giusto e nel momento giusto avere dati non affidabili è praticamente come non averli.

Il ruolo del consulente di web marketing

Ovviamente più dati ha Google AdWords più questi possono essere processati meglio dall’apprendimento automatico ed i risultati delle campagne pubblicitarie possono essere migliori.

Il problema, il motivo per cui è scritto questo articolo, è che, quasi esclusivamente chi ha grandi budget da investire in pubblicità può “avere i big data”. Le attività normali, che sono il tessuto economico del paese non possono permettersi molti dati realmente contestuali alle proprie campagne pubblicitarie.

Il consulente di web marketing non può influenzare (o creare casualmente) dati ma ti può essere utile per non spendere troppo su Google AdWords. Ed allo stesso tempo generare buoni risultati.

Come può il consulente di web marketing fare questo?

Per colmare il gap tra la mancanza di dati e l’utilità degli stessi il consulente di web marketing può, ad esempio:

  • Fare dati utilizzabili anche per AdWords con altri metodi;
  • Avere nozioni e best practices derivate dall’esperienza, anche di settore, che permettono di intraprendere anticipatamente buone decisioni senza dover avere dati;
  • Valutare un progetto oltre il puro dato, analizzando il sito web e correlandolo al target, analizzando la concorrenza, associando il contesto delle campagne all’attività in vari metodi e molto altro.

Ovviamente, purtroppo, esistono anche consulenti a cui interessa solamente il guadagno, potrebbero dirti solamente di “aumentare il budget” se non vi fossero risultati perché i dati sono necessari o cose simili. Si, i dati sono necessari, ma non sono tutto.

Di mio, in qualità di consulente di web marketing ti posso assicurare che, se non vedo o presumo riscontro effettivo per il tuo business in termini di ritorno, possibilità di crescita o possibilità di ritorno, o non inizio nemmeno le campagne pubblicitarie, o sono il primo a suggerirti altri metodi con cui puoi sfruttare internet per fare un maggior numero di clienti.

Facebook Twitter Google+ WhatsApp Email LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.