Le Competenze che Deve Avere un SEO, e Quello che Faccio

Ecco quali sono le competenze che un SEO deve avere per fare una corretta ottimizzazione per i motori di ricerca e quelle che ho, correlate a quello che faccio.

competenze seo
Cosa Deve Saper Fare un SEO

In questo articolo elenco brevemente quali sono le competenze che deve avere un SEO, quelle che ho correlate a quello che faccio e perché lo faccio, seppur sia un parere personale, dato che non esiste una lista di competenze che deve avere un SEO quanto scritto in questo articolo viene detto e spiegato obbiettivamente, in modo dettagliato e con conoscenza della materia.

Oltre che per specificare la possibile discrepanza, inesistente ma che può essere pensata, correlata a quello che faccio con le competenze SEO, questo articolo è stato pensato e scritto per essere anche utile, sia per le persone od aziende che necessitano di un SEO a cui affidare il proprio sito web per fargli eseguire l’ottimizzazione per i motori di ricerca, per farsi fare una consulenza, per assumere un dipendente interno che lo faccia, ed anche per le persone comuni dato che si vedono sempre più annunci di lavoro dove vengono richiesti SEO ma le competenze richieste sono quelle di un “tuttologo”.

Chi pubblica quegli annunci di lavoro o che ne sa ben poco di SEO oppure propone un lavoro non molto bene definito, quindi potrebbe essere tempo perso se piace l’ottimizzazione per i motori di ricerca.

Dove deve agire un SEO

Sapere quali sono le competenze che deve avere un SEO è molto semplice, una volta che si sa dove deve agire per ottimizzare un sito web chi lo ottimizza si scopre anche cosa deve saper fare per poterlo fare.

A grandi linee l’ottimizzazione di un sito web la si fa intervenendo principalmente su tre aspetti:

  • Il codice;
  • Il contenuto;
  • Fattori non interni al sito web da ottimizzare.

Oltre ovviamente avere conoscenze riguardanti la SEO e vari SEO tools che serviranno per diagnosticare problemi se ne può dedurre che le competenze che deve avere un SEO sono:

  • Capacità di programmazione, oppure di indirizzare il programmatore indicandogli esattamente dove intervenire, utile nel caso in cui chi fa la SEO non abbia accesso al sito, perché viene fatta una consulenza o perché l’azienda commissiona il lavoro di programmazione ad un altro team;
  • Capacità di fare e modificare contenuti, non solo testuali ma anche di organizzarli, questo fa parte un po anche di programmazione, seppur sia più semplice e si possono anche fare siti professionali con i CMS, gestire la struttura di un sito web non può essere elementare ed è compito anche del SEO;
  • Capacità di agire su contenuti esterni senza manipolarli, in due parole questo vuol dire non utilizzare tecniche per promuoversi online (links e non solo) con metodi che non piacciono ai motori di ricerca, per riuscire a fare questo bisogna essere in grado di pianificare una strategia.

Per chi se ne intende di SEO, quindi per fornire un articolo più completo possibile, bisogna anche dire che, ovviamente, quanto detto è riassunto di molto, sarebbe come dire: fattori “onpage” ed “offpage”; essi possono essere suddivisi in molti altri aspetti, inoltre, cosa che un SEO dev’essere in grado di fare è valutare il lavoro eseguito, interpretando i dati di Google Analytics e dei Google Webmaster Tools come minimo, e mostrarlo a chi commissiona il lavoro oltre che usare i dati acquisiti.

Oltre quanto detto altri esempi di aspetto dove un SEO, completo, deve saper intervenire sono l’usabilità e l’accessibilità di un sito web, che sono degli aspetti di un sito internet che possono essere utili anche per la visibilità online, anche per agire su questi aspetti e migliorarli bisogna intervenire sul codice od almeno bisogna saper indirizzare i programmatori su dove bisogna agire.

Non solo ottimizzazione per i motori di ricerca

Sotto vari aspetti anche giustamente, un idea riguardante la SEO che si fa sopratutto gente del settore, che se la può fare qualsiasi persona, e che la maggior parte delle volte ritengo sia la cosa migliore anch’io è che dedicandosi totalmente ad una cosa la si fa meglio.

Però, anche da quanto scritto in questo articolo riguardante le competenze che deve avere un SEO, oltre quello che riferisco nella mia presentazione dove riassuntivamente indico anche le mie competenze, qualsiasi persona penso che capisca che un SEO non è ne un guru, ne uno scienziato ne altro di “paranormale”, le sue competenze oltre le altre che ha acquisito possono permettergli, come a me, di fare altro.

Ovviamente se si offrono più servizi essi dev’essere strettamente correlati tra loro, SEO, siti internet, pubblicità online e social network fanno parte della visibilità online e dell’internet marketing, sicuramente sarebbe non realistico offrire servizi che non sono correlati tra loro, non solo per la competenza che si sviluppa in un settore, anche per la possibilità umana di farlo, si sarebbe solo bravi a parlare e la qualità del lavoro offerto sarebbe pessima.

Oltre consigliare di non fidarsi di chi parla solamente, e magari dice solo e sempre belle parole, infine riassumendo molto dico che, seppur la SEO è la mia specialità personalmente so fare i servizi che offro, mi piace farlo e diversificare i guadagni sopratutto in un periodo di crisi/recessione è obbligatorio, quindi, perché no?

Facebook Twitter Google+ WhatsApp Email LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.