Il Costo di Template e Plugins è Incluso nel Prezzo?

In questo articolo di dico perché è importante che che tu sappia se è incluso nel prezzo finale il costo dei template e dei plugins utilizzati per realizzare il tuo sito web con un CMS, ad esempio WordPress.

costo plugins template CMS
I plugins ed il template non influiscono solamente sul costo di gestione del sito web.

Non è di molto tempo fa l’articolo che ho scritto il quale dice quali sono le spese fisse e di gestione per un sito web, anche dato che costi nascosti non ne metto, o comunque specifico se e cosa darò come incluso nel prezzo, mi sono scordato una tipologia di spese essenziali, a volte irrisorie ed a volte meno, il costo del template e dei plugins del CMS.

Questo articolo però non nasce solo da una mia dimenticanza ma da una conversazione reale con una persona al quale sono stati installati plugins e template per WordPress a pagamento a sua insaputa, questo ha causato tutti i problemi del caso quali incompatibilità con nuove funzionalità, conflitto con quelle esistenti e di sicurezza, quindi, se vuoi prevenire ed evitare questi problemi questo articolo riguardante il costo di mantenimento di un sito web può esserti molto utile.

Il ruolo di template e plugins

Innanzitutto, anche se per molte persone è scontato, dato che stando al caso reale che mi ha ispirato questo articolo ho dovuto spiegare il ruolo di plugin e template di un CMS lo scrivo anche in questo articolo, di sicuro qualcuno non lo sa:

Qualsiasi dei più utilizzati, stabili ed efficienti gestore di contenuti (CMS, acronimo di Content Management System) per realizzare siti web, blog od ecommerce è formato da del codice di programmazione che consente a chi gestisce il sito web ed alle persone di vedere il sito web e consente loro di fare determinate cose, ad esempio scrivere articoli, inserire commenti, aggiungere prodotti al carrello e molto altro.

Quanto ho appena detto potrebbe essere nominato come WordPress, Joomla, Magento, Prestashop od altro, ovvero il CMS. Questo ipotetico sito web realizzato con un CMS però si potrebbe volere di aspetto diverso da quello standard o comunque più idoneo alla propria attività, cosa molto utile se è un sito web professionale e si vorrebbero aggiungere funzionalità.

L’aspetto e qualche funzionalità (a volte essenziali) dei CMS è possibile cambiarlo ed aggiungerle tramite “template” che non sono altro che il design, mentre per aggiungere ulteriori funzionalità ci sono i plugins od estensioni o moduli, in base il CMS vengono chiamati diversamente ma sono la stessa cosa.

Di questi template e plugins/estensioni/moduli ce ne sono moltissimi gratuiti, altrettanti a pagamento.

Chi ti realizza il sito web ti deve (dovrebbe) consigliare e dare proposte sia di design e deve anche dirti se il sito web in base il settore dell’attività necessita di caratteristiche specifiche.

Fatto sta che a te che vuoi il sito web molto probabilmente non interessano i “tecnicismi” ma vuoi una cosa gradevole, che funzioni bene e che costi il giusto, aspetti fondamentali ma devi andare anche oltre.

Infatti i tempi cambiano, la tecnologia si evolve, la sicurezza in informatica è da tenere sempre in considerazione, i cambiamenti dei programmi (anche web, come i CMS) possono portare problemi oltre che nuove caratteristiche.

La cosa più semplice e sempre funzionante per adattare un sito web alle nuove tecnologie, per garantirgli un buon grado di sicurezza e per prevenire al massimo errori (tecnicamente incompatibilità) è aggiornare il CMS, il template ed i plugins.

Il costo del template e dei plugins a pagamento è un fattore che può incidere molto sull’aggiornamento anche del CMS, infatti o si paga oppure:

  • Onde evitare i problemi d’incompatibilità si potrebbe decidere di non aggiornare anche il CMS oltre template e componenti aggiuntivi dello stesso, quindi si triplicherebbero le probabilità che vi siano falle di sicurezza nel sito web;
  • Si potrebbe aggiornare il CMS ma ci si renderebbe conto che non vanno bene tutte le funzionalità, causa di template od estensioni non aggiornati;
  • Non aggiornando CMS, template e plugins il sito web non potrebbe essere compatibile con gli ultimi standard (non trend) tecnologici.

Parlando “terra terra”, allo stato pratico potrebbe succedere/ho visto:

  • Molti siti web che semplicemente aggiornando il CMS, i template ed i plugins avrebbero evitato il messaggio su Google che dice che il sito potrebbe essere compromesso, quindi una possibile e probabile perdita di nuovi clienti/utenti;
  • Tribolare cercando di capire il motivo per cui certe cose non si possono fare o certe funzionalità non vanno o non vanno bene, e non ci si riuscirebbe a fare quello che si deve;
  • Siti web sulla carte perfettamente compatibili con dispositivi mobili (responsive), allo stato pratico causa il non aggiornamento di template non visualizzabili alla perfezione su smartphone e tablet.

Quindi, se sei consapevole del costo di template e plugins ed anche di quanto scritto fin’ora pagherai per aggiornare tutto, se non sei consapevole del costo di template e plugins quasi sicuramente chi te li ha installati non pagherà al posto tuo, neanche se paghi per la gestione del sito web.

Come identificare il costo di template e plugins

Dopo averti detto dei possibili problemi che possono nascere con template e plugins a pagamento installati a tua insaputa, per esserti utile con questo articolo non posso esimermi dal dirti come evitare che vengano utilizzati template e plugins a pagamento che non vuoi pagare, sul tuo sito web.

La prima cosa che idealmente bisogna fare per evitare fregature e/o per prevenire possibili problemi, anche quelli trattati in questo articolo riguardanti i plugins ed i template a pagamento installati su CMS di cui non si è a conoscenza, è essere consapevoli anche marginalmente dei possibili problemi che possono sorgere, questo articolo l’ho scritto per darti una mano ma se approfondisci anche il funzionamento del CMS del tuo futuro sito è un bene.

L’approfondimento dell’argomento anche “tecnicamente” sarebbe ideale ma per vari motivi non sempre è possibile, la cosa più semplice che puoi fare allora, se non vien detto, è chiedere con che tecnologie è realizzato il sito web, con che CMS, se vengono usati moduli a pagamento, quali e quanto costano, non solo, fattelo scrivere sul contratto.

Personalmente, quello che faccio qualsiasi servizio mi venga richiesto, oltre proporre alternative di prezzo se il servizio può essere fatto non unicamente in un modo è dire tutto il necessario.

Se ad esempio vuoi un sito web, SEO od un altro servizio che offro e se sei di Brescia o provincia, quindi vederci di persona non è un problema per entrambi, anche se ci si vede per un appuntamento in un bar, in base il caso specifico valuterò il da farsi e ti dirò le alternative di proposte, prima pensando a soluzioni gratuite e poi a pagamento, anche riguardo plugins e template, e starà solo a te la scelta.

Se ci sarà un costo fisso riguardante template o plugin non sarà un costo nascosto, dato che le situazioni possono essere diverse a volte per fornire un valore aggiunto offro l’aggiornamento gratuito incluso nel prezzo, e, se ce ne fosse bisogno e/o se non dovrò stravolgerlo, quindi garantendo anche compatibilità, anche un template per WordPress a pagamento lo farò diventare un template SEO per WordPress professionale.

Hai esperienze simili riguardanti il costo nascosto di template e plugins, qualcosa da aggiungere e/o ti è stato utile questo articolo?, lascia un commento e condividilo!

Facebook Twitter Google+ WhatsApp Email LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.