I Siti Web Che Faccio li Scarichi dalle Tasse

In questo articolo ti faccio presente che i siti web che realizzo sono beni immateriali ed il costo lo puoi ammortizzare dalle tasse ed altre nozioni correlate.

detrazione sito web
I siti web si possono detrarre dalle tasse, non tutte le tipologie però.

Varie volte ho riferito che un sito web non è un costo, ma un investimento che si ripaga nel corso del tempo. La differenza, a qualcuno che pensa unicamente al denaro, potrebbe non interessare se pensa che comunque sono dei soldi che escono “dalle tasche”.

Ebbene, i soldi spesi per il sito web che escono da una tasca rientrano dall’altra. L’anno dopo saranno costi che potranno essere dedotti dalle tasse. I siti web si possono scaricare. Non solamente perché emetto la fattura. Questa è la base e non ci farei un articolo.

In questo articolo ti faccio sapere anche che non sempre si possono dedurre i costi di realizzazione/modifica del sito web.

I siti internet che realizzo invece li potrai scaricare dalle tasse, ti spiego perché di seguito e ti faccio presente cosa devi tenere in considerazione se vuoi usufruire degli ammortamenti fiscali per i siti web.

Non tutti i siti web possono essere scaricati

Come ho appena introdotto non sempre i siti web possono essere, come si suol dire, “scaricati“, infatti, seppur siano dei costi che ha un’attività possono essere dei costi diversi per il fisco.

In base la tipologia di sito web, ed alla sua finalità, esso può essere definito come una spesa diversa, quindi possono esserci ammortamenti diversi.

Fiscalmente i siti web si differenziano in:

  1. Siti web vetrina, sono spese di rappresentanza;
  2. Siti web pubblicitari, sono spese pubblicitarie;
  3. Siti ecommerce/di servizio, sono spese per sviluppare l’attività commerciale o per espandere l’attività aziendale.

Ebbene, i siti web vetrina, che hanno una funzione solamente informativa non sono scaricabili. Non sempre per la maggior parte dei casi, anche se possono essere varie le situazioni, in base l’attività che lo possiede.

Come realizzo i siti web

Se mi venisse chiesto chiesto potrei realizzarti anche un sito web vetrina. Però praticamente non realizzo mai siti web vetrina veri e propri.

Li ritengo totalmente inutili, che non portano un guadagno effettivo all’attività per cui li realizzo, che potrebbe essere la tua. Quindi non saresti nemmeno soddisfatto/a del mio lavoro.

All’atto pratico, stando ai fatti i siti web che realizzo, dato che consiglio ed implemento in varie forme, perlomeno, i metodi di contatto che permettono all’attività di generare introiti tramite il web, non sono siti internet vetrina.

Ovvio, tranne che se non mi fosse espressamente richiesto di realizzare un sito web vetrina senza la possibilità di farsi contattare da possibili clienti. Non è mai successo però, tutti ne capiscono l’importanza.

La generazione di nuovi clienti può ritenersi il motivo principale per cui le attività vogliono un sito web.

All’atto pratico i siti web vetrina che realizzo, al posto di essere solamente rappresentativi diventano siti web pubblicitari, che permettono di contattare l’azienda che li possiede, e che si possono detrarre dalle tasse.

Concludo questo articolo dicendo che, quanto scritto è puramente per scopo informativo e non è da ritenersi una “consulenza fiscale”. Rivolgersi al commercialista per vedere come detrarre i costi è sempre la cosa idonea da fare. Dato anche che la legge è in continua evoluzione.

Spero comunque che quanto scritto ti sia stato utile per capire maggiormente che un sito web oltre non essere una spesa è anche detraibile, e che esistono diversi tipi di detrazione in base il sito web. Cosa ne pensi?

Facebook Twitter WhatsApp Email LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.