Aumentare l’Esperienza Cliente dell’Ecommerce

Se vendi online devi sapere come aumentare l’esperienza del cliente sul tuo ecommerce, ti farà vendere di più, in questo articolo scopri cos’è l’esperienza cliente e cosa fare per aumentarla.

esperienza cliente ecommerce

In un articolo pubblicato non in tempo remoto ho già detto l’importanza dell’accessibilità di un sito web, od ecommerce, anche in ottica di generazione clienti. Ancor prima ho spiegato perché l’esperienza utente è importante per fare un sito web efficace.

In questo articolo, come si suol dire “liberamente ispirato” dall’articolo di Google riguardante l’esperienza del cliente mobile ti faccio presente, con parole semplici, l’importanza che hanno varie implementazioni tecniche di un ecommerce per fare più clienti.

Dato che la fonte di questo articolo è autorevole ed attendibile sono cose che devi fare o far fare, in base il caso, per aumentare l’esperienza del cliente sul tuo ecommerce.

Sono cose che ti permetteranno di vendere di più online. Tenendo presente che vendere di più online sarà il risultato. Aumentare l’esperienza cliente è quello che devi fare per raggiungere il risultato.

Vendere di più online sarà il risultato. Aumentare l’esperienza cliente è quello che devi fare per raggiungere il risultato.

Questi accorgimenti per aumentare l’esperienza cliente di un ecommerce sono specifici per i dispositivi mobili per una ragione semplice: sugli ecommerce generalmente il tasso di conversione via mobile è scarso e migliorabile.

Molto spesso le visite via mobile sono la maggior parte, ma, gli acquisti vengono fatti perlopiù da computer desktop o notebook. Aumentando gli acquisti via mobile potresti avere un guadagno maggiore.

Di gran lunga maggiore, vista la percentuale di visite sempre maggiore provenienti da dispositivi mobili.

Differenza tra esperienza utente ed esperienza cliente

Dato che “esperienza utente” ed “esperienza cliente” di un sito web, giustamente, potrebbero essere facilmente confuse innanzitutto è giusto che ti dica la differenza.

La chiara e semplice differenza tra esperienza utente ed esperienza cliente di un ecommerce, e la definizione di esperienza cliente può essere:

L’esperienza utente di un sito web od ecommerce è l’esperienza di navigazione di un sito web da parte delle persone, gli utenti. L’esperienza cliente è l’esperienza di interazione e d’acquisto che le persone possono avere sull’ecommerce quando desiderano comprare qualcosa.

L’esperienza cliente è l’esperienza di interazione e d’acquisto che le persone possono avere sull’ecommerce quando desiderano comprare qualcosa.

Più nel dettaglio, è la differenza che può esserci tra UX (esperienza utente) ed UI (interfaccia utente). L’esperienza di acquisto del cliente riguarda più come un utente di un ecommerce o sito web interagisce direttamente con lo stesso. Con l’interfaccia grafica.

L’esperienza d’acquisto si vede maggiormente (al contrario dell’esperienza utente che si percepisce di più, ndr), ed è molto importante per aumentare il tasso di conversione.

Cinque miglioramenti per l’esperienza cliente

Come ho detto sin dall’inizio, questo articolo – seppur aggiunge altro – è ispirato ad un articolo derivato da degli studi di mercato condotti da Google, che dicono come migliorare l’esperienza cliente.

Da quegli studi sono emerse delle cose che puoi fare o far fare per aumentare l’esperienza cliente del tuo ecommerce. O comunque che devi valutare prima di farlo, o farlo fare.

Di seguito sono riportati cinque miglioramenti che ti permetteranno di aumentare l’esperienza cliente via mobile sul tuo ecommerce.

Evita di far scorrere troppo le pagine

Un sito web ecommerce non è un social network. Come, ad esempio, Instagram dove le persone passano il tempo a scorrere e guardare fotografie o fatti degli altri.

Le persone che navigano su un ecommerce vogliono trovare quello che desiderano. Vogliono farlo con meno sforzo possibile.

Rendendo semplice la navigazione del tuo ecommerce alle persone gli eviterai “frustrazioni”.

Ad esempio:

  • Non mostrandogli troppi prodotti nelle categorie o nei risultati di ricerca;
  • Permettendo di filtrare le ricerche;
  • Adattando una chiara barra di navigazione;
  • Categorizzando i prodotti non solo in base la loro tipologia ma anche in base la tipologia del potenziale cliente.

Implementa la compilazione automatica

Per poter comprare su di un ecommerce le persone devono immettere informazioni anche basilari per fare in modo di ricevere i prodotti che acquistano.

Per poter pagare online, in base al metodo di pagamento devono anche immettere i dettagli del pagamento.

L’utilizzo di meno campi possibile, solamente quelli necessari, è “da sempre” una buona cosa per aumentare le conversioni.

Sopratutto su dispositivi mobili. Vista la dimensione della tastiera compilare campi può essere una frustrazione.

Abbia quindi l’accortezza di:

  • Abilitare la compilazione automatica in più campi possibile;
  • Utilizzare metodi di pagamento conosciuti, sicuri e di semplice utilizzo.

Permetti di confrontare i prodotti

I comparatori di prezzi online sono molto utilizzati dalle persone non solo perché permettono di vedere il prezzo meno caro tra due prodotti uguali. Permettono anche di confrontare il rapporto tra qualità e prezzo dei prodotti.

Se nel tuo ecommerce vendi prodotti molto diversi tra loro il confronto può ritenersi inutile.

Al contrario, se i prodotti hanno piccole differenze, magari anche lo stesso prezzo, le persone possono essere interessate a vedere quali sono le differenze e valutarle meglio.

Se non sono molte le differenze tra i prodotti, senza implementare il confronto puoi mettere in risalto le caratteristiche od i vantaggi esclusivi.

Anche utilizzare raccolte di prodotti, in categorie apposite di prodotti simili, può aiutare chi naviga il sito web a valutare più agevolmente le differenze.

Descrivi chiaramente i prodotti

Le persone che vogliono comprare i prodotti, di qualsiasi tipo, tramite il web non li toccano, non li vedono fisicamente e non possono chiederti pregi, caratteristiche ed altri dettagli.

Il compito di una buona pagina prodotto è questo. Non vendere i tuoi prodotti. Quello è il risultato.

Come ho detto dettagliatamente nell’articolo che ho appena linkato, senza ripetermi, riassumendo all’atto pratico: per fornire una buona pagina prodotto devi far si che sia dettagliata quanto basta, eliminando anticipatamente tutti i dubbi.

Per fornire una buona pagina prodotto devi far si che sia dettagliata quanto basta, eliminando anticipatamente tutti i dubbi.

Fornisci in anticipo le domande pre acquisto e post acquisto. Se sono sull’ecommerce non dovrai darle in futuro. Inoltre, in base il caso a volte necessariamente, prodotti devono essere ben visibili – visualmente -devono esserlo in tutte le angolazioni.

Massima trasparenza, da subito

Come per la descrizione dei prodotti e la qualità della pagina dei prodotti in generale, che può e deve ottenere la fiducia di chi compra su un ecommerce, anche l’ecommerce la deve garantire.

La massima trasparenza riguardo tutti i dettagli che un cliente deve sapere faranno aumentare la fiducia. Quindi potranno ridurre l’indecisione d’acquisto e la probabilità di fare più clienti aumenterà.

La trasparenza di un ecommerce si vede anche dalla pagina di checkout, indirettamente anche dai passaggi di navigazione precedenti che può fare un utente.

Un utente non diventerà cliente se non garantisci una semplice e chiara trasparenza.

Ammetti di vedere nella homepage di un ecommerce una bella promozione in linea con il budget che puoi spendere.

Poi aggiungi il prodotto al carrello, nel primo passaggio vengono aggiunte le spese di spedizione e nel passaggio successivo anche le tasse.

Il costo sarebbe aumentato del 30%. Non è poco.

Se non è un prodotto che davvero ti serve probabilmente non lo compreresti nemmeno tu.

Lo stesso discorso (trasparenza e chiarezza) vale anche, ad esempio, per la pagina delle spedizioni e dei resi di un ecommerce.

Concludo l’articolo dicendoti che, come ho fatto sin dall’inizio, il succo di quanto presente in questo articolo proviene da una fonte autorevole ed attendibile.

Quindi, sono cose che devi tenere in considerazione e fare o far fare per l’aumentare l’esperienza dei clienti del tuo ecommerce. Per farli diventare clienti.

Non sai fare quanto presente in questo articolo e/o ti serve un ecommerce che valuti anche questi aspetti? Chiedimi un preventivo senza impegno.

Facebook Twitter WhatsApp Email LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.