Riguardo l’Investimento dei Concorrenti su Google ADS

Se vuoi sapere quanto investono i tuoi concorrenti su Google ADS in questo articolo ti riferisco perché non è saggio concentrarsi sull’investimento che fanno i tuoi concorrenti in pubblicità con Google ADS e nozioni correlate a riguardo.

investimento competitors Google ADS
Sapere quanto investono i concorrenti su Google ADS non ti è effettivamente utile.

I competitors (concorrenti) molto spesso sono “un’ossessione” per i proprietari di attività. Anche tu potresti voler sapere come si promuovono online, come generano clienti, presupporre quante visite fanno al loro sito web e molto altro.

Se utilizzi Google ADS potresti voler sapere quanto spendono i tuoi concorrenti su Google ADS.

Ebbene, seppur non è possibile sapere nel dettaglio lo si può presupporre.

In questo articolo oltre dire come lo si più presupporre ti dico perché, sapere quanto può essere l’investimento di un tuo concorrente non ti è realmente utile.

L’investimento mostrato da Google ADS può variare

Se, ad esempio, tramite le metriche della quota impressioni puoi sapere, o meglio, ipotizzare, quant’è l’investimento di un tuo concorrente con Google ADS non ti è realmente utile perché può variare. Non solamente il budget che il tuo concorrente gli dedica nel corso del tempo.

L’investimento di Google ADS infatti è solamente un fattore preso in considerazione per le campagne pubblicitarie, e, può non essere mostrato dettagliatamente tramite la quota delle impression.

In base le impostazioni della campagna pubblicitaria. La tua e quella del tuo competitor.

Infatti, se oltre ad essere concorrenti offline lo siete anche online, nella pubblicità online su Google ADS, sarete concorrenti solamente nelle aste degli annunci dove appaiono i tuoi annunci e quelli del tuo competitor.

Tramite un semplice esempio te lo faccio capire chiaramente:

Ammettiamo che fai pubblicità su Google ADS al tuo locale investendo 50€ al giorno e che la zona in cui è visibile la tua pubblicità sia in un raggio di 50 KM dal tuo locale. Se il locale di un tuo concorrente investe 30€ al giorno di pubblicità su Google ADS sempre nella stessa zona potresti vedere che investi più di lui.

Anche se il tuo concorrente, oltre a quanto sopra, investe 100€ in pubblicità con Google ADS in un paese straniero. Le uniche aste dove siete concorrenti online ti possono trarre in inganno.

Inoltre, non può variare solamente l’investimento del budget che i concorrenti fanno su Google ADS.

Puoi sapere l’investimento ma non altro

Ammettendo anche che riuscissi a sapere l’investimento in pubblicità su Google ADS di un tuo competitor con buona approssimazione, cosa plausibile, come l’investimento è solo una variabile per Google ADS, lo è anche per un’attività.

Piccole attività (ma anche grandi marchi) potrebbero avere infatti le impostazioni delle campagne di Google ADS simili, seppur comunque varie cose differiranno, però, oltre ad essere concorrenti nella pubblicità online come prima cosa sono attività concorrenti.

Le attività, anche se dello stesso settore, che si rivolgono al medesimo pubblico, che offrono gli stessi prodotti o servizi possono essere, e sono, diverse tra loro.

Cercando di limitare le differenze di attività che possono influenzare le campagne di Google ADS, non puoi sapere, ad esempio:

  • Il margine di guadagno ed il ritorno sull’investimento, che potrebbe incidere sull’investimento delle campagne di Google ADS;
  • Accordi commerciali con altre attività, ad esempio di logistica o fornitori;
  • I metodi di promozione utilizzati online, che potrebbero far suddividere l’investimento in altri canali e touchpoint quindi aumentare o diminuire quello in Google ADS.

Tramite quanto scritto sopra spero di averti fatto capire perché voler sapere quando investono i tuoi concorrenti su Google ADS non ti è realmente utile. Così come non ti è utile il modo di fare di guardare in continuazione cosa fanno le altre attività.

A volte gli altri fanno sbagli, in varie situazioni ho visto personalmente farli solo perché “lo fanno gli altri”.

Concordi con quanto ho scritto in questo articolo?

Facebook Twitter WhatsApp Email LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.