Obsolescenza Programmata e Visibilità Online

In questo articolo ti dico perché e come cerco di evitare l’obsolescenza programmata nei servizi di visibilità online che offro e perché per te non è che un vantaggio.

obsolescenza programmata inaccettabile
Non è accettabile e sostenibile l’obsolescenza programmata per i servizi di visibilità online

Per chi non lo sapesse innanzitutto è giusto dire cos’è l’obsolescenza programmata così evito di far fare una ricerca su Google, anche se per approfondire non è un male: in pratica non è nient’altro che programmare le cose perché diventino obsolete dopo un certo periodo di tempo, quello che viene volgarmente definito consumismo; questo potrebbe valere anche per i servizi di visibilità online, ma, tu vuoi continuamente cambiare il sito web come fanno i ragazzini quando esce un nuovo smartphone?

L’importanza del pensiero a lungo termine

L’eliminazione o comunque l’allontanamento il più possibile dell’obsolescenza programmata correlata alla visibilità online ed a i servizi da me offerti sono sicuramente correlati il pensiero a lungo termine ed agire in tal senso, ed è questa la direzione che intraprendo.

Se facessi come fanno altri, che, ad esempio, ad ogni aggiornamento algoritmico dicono alle persone a cui hanno eseguito il lavoro che bisogna rivedere il sito web, bisogna rivedere l’ottimizzazione dello stesso per adeguarlo a “nuovi standard” od altre cose simili:

  • Il lavoro potrebbe essere fatto “da cani” perché non pronto ai minimi cambiamenti che possono avvenire;
  • Penserei solamente ai soldi, e non a soddisfare chi possiede il sito web ed al suo ritorno sull’investimento;
  • Sicuramente non penserei a lungo termine.

Oltre che per il fattore dell’obsolescenza programmata, anche per il risparmio derivato dalle modifiche che si potrebbero fare nel tempo, e perché è meglio rispettare i tempi necessari per vedere risultati che consiglio sempre azioni che rendono anche ma non esclusivamente a breve termine, sono fatte per durare.

Un esempio banale del pensiero a lungo termine correlato ai servizi che offro potrebbero essere i siti web che realizzo, che, anche grazie la scelta di WordPress come CMS, Open Source, costantemente seguito nello sviluppo che permette di fare siti internet scalabili, aggiornabili ed estesi con nuove caratteristiche con uno sforzo minore, anche economicamente, non solo “oggi”.

Ovviamente la scelta del CMS non basta e ci sono molti accorgimenti da tenere in considerazione ma come esempio rende l’idea.

Quando il cambiamento è più necessario che utile

Anche se si pensa a lungo termine e si agisce in tal modo nulla è infinito, sopratutto in ambito tecnologico dove vi sono sempre cambiamenti, questo fa si che, sicuramente, prima o poi dovrai aggiornare tecnicamente il sito web, la strategia SEO, l’impostazione delle campagne pubblicitarie od altro.

Questi cambiamenti forzati possono anche derivare dall’obsolescenza programmata che chi comanda il mercato impone, ma, anche da miglioramenti nell’utilizzo di internet, dal modo come le persone interagiscono con il web od i dispositivi con cui la gente vi accede, e questo non vuol dire solo mobile friendly e siti web adatti a dispositivi mobili.

Un esempio banale ma che fa ben comprendere di come la tecnologia ha influenzato i siti web, ancor prima degli smartphone, è la risoluzione dei monitor dei computer:

Non moltissimi anni fa quando la risoluzione standard dei monitor era di 1024×768 pixel anche i siti web ed i loro elementi erano ottimizzati per questa risoluzione, ora ci sono ancora sopratutto in uffici monitor con questa risoluzione, ma non sono più la maggioranza.

Anche se al giorno d’oggi si potrebbe vedere correttamente in versione desktop, avere un sito web adatto a quella risoluzione molto probabilmente implica anche una dimensione del testo di 10/11/12 pixel, questo vuol dire far faticare le persone che leggono quello che vi è scritto, o magari non fargli leggere perché si sforzano troppo, le persone potrebbero essere tuoi potenziali clienti ed andare su di un altro sito web, magari quello dell’azienda tua diretta concorrente.

Tramite l’esempio sopra riportato ho voluto dimostrarti una cosa semplice, lasciando perdere l’obsolescenza programmata, a volte il cambiamento è necessario perché utile, queste tipologie di cambiamenti hanno un impatto non solo a medio/lungo termine ma anche a breve termine.

Concludo questo articolo dicendo che quanto scritto in esso, questa volta, anche se motivato, è più un parere personale ed il mio punto di vista riguardante il pensiero a lungo termine, ma, dato che questo blog è quello dove presento i miei servizi è giusto dire come la pensa chi c’è dietro questi servizi.

Tu cosa ne pensi a riguardo dell’obsolescenza programmata correlata ad i servizi di visibilità online?

Facebook Twitter Google+ WhatsApp Email LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.