Perché non Sono un Venditore, e Non lo Sarò

In questo articolo ti dico perché non sono un venditore, perchè non lo sarò ma sopratutto puoi scoprire cosa devi tenere presente quando ti viene fatta una proposta di web marketing.

vendere comprare
Vendere è semplice come vendere banane. Comprare un servizio di web marketing non soddisfa un desiderio fisiologico e non è così semplice.

Per motivi che non dirò, che io abbia un’avversione con i venditori non è una novità per chi mi conosce. Ma anche solamente per chi legge i miei articoli. Già nel 2014 ho fatto presente la differenza tra chi fa il lavoro e chi vende servizi web con consigli che possono esserti utili per non farti fregare.

In questo articolo ti spiego perché non sono un venditore e perché non lo sarò, almeno nel modo “classico” e forse anche un po retorico con cui s’intende la parola “venditore“, ed in base quella che può essere la principale tecnica di vendita che può crearti problemi.

Sicuramente faccio preventivi, proposte e posso sbilanciarmi a fare previsioni.

Però non faccio affermazioni tipo:

Od affermazioni simili.

Questo perché direi quello che non posso garantire. Non sarebbe la verità. Un rapporto di lavoro se non si basa sulla verità in partenza se non una fregatura è di sicuro non trasparente.

Potresti pensare che questo è solo un mio modo di fare. Non sarebbe un problema se lo condividessi o meno.

Per te, il problema può essere se proposte di questo tipo ti attraggono, scopri perché continuando la lettura.

Vendere è semplice

Per passione, per crescita personale ed anche per lavoro ho approfondito, ed approfondisco, le tecniche di vendita. Tecniche non riguardanti solamente, ad esempio, l’ottimizzazione del rapporto di conversione di siti web od ecommerce. Oppure la parte tecnica riguardante l’interazione delle persone con siti web.

D’altronde, per poter permettere di vendere a chi mi commissiona un lavoro devo saperlo fare.

Per poter permettere di vendere a chi mi commissiona un lavoro devo saperlo fare.

Alcune tecniche di vendita non riguardanti unicamente il web e le conversioni di siti web sono praticamente immutate dagli anni 60/70. Sono dei principi psicologici, anche basilari e confermati. Saltuariamente confermati da nuovi studi.

Ebbene, il più basilare ed efficace di questi principi di vendita è dare alle persone quello che vogliono.

La più efficace tecnica di vendita è dare alle persone quello che vogliono.

Dare alle persone quello che vogliono però è solo vendere. Non è soddisfare le persone. Per me non sarebbe soddisfare i miei clienti. Per te non sarebbe soddisfare i tuoi clienti.

La vendita si semplifica, comprare è il problema

Questo per te è un problema ,anche ma non solo se vuoi un sito web, la SEO, fare pubblicità su Google, se vuoi fare pubblicità sui social o qualsiasi altra azione di web marketing.

Un problema per il tuo acquisto. Quello che andrai a comprare.

Come è un problema (una fregatura, ndr) ad esempio, per chi vuole il pene più lungo e compra creme o pastiglie miracolose, per chi è calvo è compra unguenti inutili, per chi vuole guarire da malattie incurabili e si affida a santoni o comunque a tecniche non scientificamente approvate, per chi vuole soldi facili e casca in truffe di vario tipo che trova nella mail. Od altro di simile.

Gli esempi sopra riportati li ho fatti solo per confermare l’efficacia della tecnica di vendita di dare alle persone quello che vogliono. Facendotelo capire tramite esempi reali, che puoi riscontrare tu stesso/a.

Ovvio, non sono tutti fessi ma “nel mucchio” c’è chi ci casca.

Se vuoi un qualsiasi servizio di web marketing (ma anche “comunicazione”, web design o qualsiasi acronimo) per te è un problema perché, riassumendo molto:

  • Può essere una fregatura, o comunque non è trasparenza;
  • Il ritorno monetario sull’investimento può essere nullo, o minore rispetto a fare quello che si deve;
  • Potresti confondere delle azioni di web marketing per altre, l’esempio più banale è il posizionamento in prima pagina scambiato per SEO anche se è pubblicità con Google ADS;
  • Le azioni fatte, anche se nell’immediato pare funzionino, possono non portare risultati a medio/lungo termine o portate pessimi risultati.

Anche per evitare questi problemi, che inficiano il tuo ritorno sull’investimento, di mio non sono accondiscendente a prescindere con quelle che possono essere con le tue richieste. Se esse non sono la cosa corretta da fare.

Valuta correttamente

Non tutti hanno un etica come il sottoscritto ed a te può essere utile sapere come evitare di essere raggirato/a.

O comunque non essere solamente assecondato/a anche se quello che vuoi non va bene. Senza che ti venga detto.

Se ti venisse detto sarebbe una tua libera scelta.

All’atto pratico non devi prendere decisioni d’impulso, devi chiedere più pareri/preventivi e devi informarti.

Non devi prendere decisioni d’impulso, devi chiedere più pareri/preventivi e devi informarti.

Difatti, semplificando, quando tu (od io/altre persone) sei interessato/a e vuoi comprare qualcosa sei in un punto del percorso d’acquisto (marketing funnel, ndr) dove hai preso consapevolezza di un problema. O di un desiderio.

Sopratutto per servizi come quelli che possono essere di web marketing, che solitamente non sono di pochi €, che non sono necessità fisiologiche ma vanno ad impattare direttamente sul rendimento della tua attività o sito web non puoi permetterti di fare acquisti d’impulso.

Non è, ad esempio, un gadget tecnologico di pochi euro che, anche se non lo userai al massimo avrai buttato pochi euro.

Devi prendere in considerazione la proposta. Non devi avere solo consapevolezza del problema ma devi fare una valutazione non istintiva, ma avendo una minima conoscenza delle varie soluzioni che possono risolvere il problema.

Come, analogamente, non devi dire “si” quando ricevi una proposta da un call center, oppure ti registrano un acquisto. Anche se per legge serve comunque un contratto anche per una vendita telefonica di disonesti ce ne sono molti.

A questo punto penso che è inutile che mi dilunghi oltre.

Spero che, più che il motivo per cui non sono un venditore questo articolo ti sia stato utile per capire come ti vengono fatte proposte, perchè devi approfondire prima di accettare una proposta e perché le tue esigenze potrebbero non essere quello che ti serve davvero. Quello che va fatto.

Cosa ne pensi di questo articolo? Lascia un commento. Se lo ritieni utile può esserlo anche per altri, condividilo!

Facebook Twitter WhatsApp Email LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.